Ott 12, 2017 - Home    No Comments

Perchè Pronto Soccorso per supplenti?

education-548105_960_720

Come fare per gestire una classe sconosciuta, magari per poche ore? Mantenere la disciplina e nel frattempo cercare di insegnare qualcosa? Come sopravvivere ai primi giorni di una supplenza lunga o ai pochi giorni di una supplenza breve? Tornare a casa mentalmente sani (insegnanti e alunni) e, possibilmente, soddisfatti di ciò che si è fatto in classe? Questo blog nasce per raccogliere alcuni esempi di strategie e attività utili per la gestione di una classe… nasce per i supplenti, in particolare della scuola primaria, ma anche per tutti gli insegnanti che cercano qualche strumento utile per semplificare e rendere più piacevole, per sè e per gli alunni, la vita di classe!

Timer e clessidre

hourglass-1046841_960_720

Una strategia molto utile e gradita dai bambini, sia alla scuola dell’infanzia che alla primaria, è l’utilizzo di un timer per “tenere il tempo” delle varie attività.

Se, ad esempio, assegniamo un compito alla scuola primaria, possiamo visualizzare sulla LIM un timer che indichi ai bambini quanto tempo hanno a disposizione per svolgere tale compito. I bambini in questo modo avranno un’idea molto più precisa di quanto tempo possono usare per svolgere una certa attività… e inoltre inizieranno a familiarizzarsi con le cifre dell’orologio digitale!

Io ho trovato molto utile, alla scuola dell’infanzia, l’uso della clessidra. Ne ho comprata una, a poco prezzo, da Tiger. Dura tre minuti e io la utilizzavo soprattutto per segnalare i momenti di silenzio e riposo, spesso accompagnati dall’ascolto di una musica rilassante o di una storia (“Bambini, ora è il momento del silenzio: quando giro la clessidra, tutti quanti dovranno stare zitti e fermi e ascoltare attentamente la musica/la storia, perchè siamo tutti un po’ agitati e abbiamo bisogno di un momento di tranquillità per poi proseguire la giornata”). Inoltre la clessidra è utilissima per gestire gli eventuali momenti di time out per qualche bambino che ne ha appena combinata una…

La clessidra è un oggetto che affascina naturalmente i bambini (infatti, spesso mi chiedevano di poterla guardare anche al di fuori del momento in cui veniva usata) e allo stesso tempo permette loro di familiarizzare con l’idea del tempo che scorre.